MEETING THE DIABLO – PIPEGANG

18 Luglio 1992: una delle tappe più dure del Tour de France.

Un grimpeur soprannominato “El Diablo” partì per una fuga di 200 chilometri, passando per il Col des Saisies, Cormet de Roselend, Col de l’Iseran, Moncenisio e Sestriere, tutto da solo.

Quarant’anni prima, Fausto Coppi, detto “Il Campionissimo”, fece una fuga di 192 km, salendo cinque passi di prima categoria, per arrivare a Sestrières con 12 minuti di vantaggio su tutti.

In data 9 giugno 2012, cinque pazzi ciclisti proveranno a percorrere le orme di “El Diablo”.

Chissà se qualcuno riuscirà ad indossere la Maglia à Pois Rouge … Citando Eddy Merckx: Quando la strada sale, non ti puoi nascondere.

L’Uomo col Martello

2 Responses to “MEETING THE DIABLO – PIPEGANG”

  1. ROSSANO Says:

    Un sincero augurio a voi comuni ciclisti mortali , che userete
    solo le vostre gambe e la vostra testa …..confesso che vi invidio.
    …io e luca il 9 faremo la tappa del giro 2012 ai Resinelli
    a presto e….in groppa la riccio

  2. ma cazzo proprio il 9 che non posso?!?!? daje che con frank dobbiamo ancora “tastarci” sulle salite vere ed era l’occasione perfetta! sigh…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: