Behind the scene of Monte Grappa

Che dire, il video è circolato su Facebook da qualche giorno, prima la versione televisiva da 15 secondi, poi quella allungata da 30 s.

Ecco quello che posso dire è che sul Grappa quella mattina c’era veramente bisogno di grappa per riscaldarsi.

Pedalare alle sei del mattino a 1700 mt di altitudine con la brina per terra non è facile. Specialmente se addosso hai solamente  dei pantalocini ed un jersey! Ricordo le mani che non riuscivo nemmeno a muovere, le coperte di pile che non riscaldavano abbastanza, i racconti delle cadute in allenamento, ricordo anche della polenta col capriolo ed il regista impazzito.

Una giornata fantastica, di non molto sudore, ma di sicura fatica.

Qui alcune foto.

Grazie

8 Responses to “Behind the scene of Monte Grappa”

  1. […] sopra lo spot. sul sito delle pipe report e foto del dietro le quinte oh, Frank sembra quasi uno […]

  2. VECCINO Says:

    quante storie per un po di freddo : ) ….
    MONTE GRAPPA SACRO ALLA PATRIA!!

  3. god save the pipe!

  4. raga, va bene che san marco ci vuole fare lo sponsor, ma porcocan metiamo anche la scrita pipegang no?

  5. tanta fatica…e poi quando sei arrivato in cima al sacrario sei andato a pregare?
    RIPOSA IN PACE UMILE FANTE!

  6. ed io che mi ricordo della serie stterzo integrata anche se non c’ero…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: