PESCE AZZURRO

PROLOGO

LA STORIA

Venerdì scorso le pipe son andate a Fano per partecipare al prestigiosissimo “Trofeo Osteria Sora”, visto che negli ultimi tempi avevano mancato gli appuntamenti di San Valentino e Barcellona causa coincidenza con la Waikiki Bike Polo Cup ed il Barbados Polo Trophy ( primo trofeo disputato sulla bianca sabbia caraibica con relativa cena a base di pesce e calipso).

L’idea di partenza era quella di arrivare non troppo tardi a destinazione, giusto in tempo per una mangiatina di pesce ma, purtroppo, i  rifornimenti stradali ci hanno preso troppo tempo quindi una volta giunti a Fano l’unica cosa che mettiamo sotto i denti sono due taralli con qualche peperoncino al bancone del bar, innaffiato con quelche birretta, ma poca in quanto il sommelier delle pipe ultimamente degusta solo whisky! Vanno in secondo piano le partitelle disputate appena giunti all’hotel in quanto non c’è nessuna foto a documentare l’accaduto e se non puoi fotografarlo vuol dire che non esiste! E poi noi mica eravamo lì per il polo

L’idea era di dormire almeno cinque ore filate, dalle cinque alle dieci almeno, ma alle 08:30 il telefono del sommelier inizia ad emanare suoni assurdi e all’avanguardia, e la troppa avanguardia fà svegliare di malomodo l’amico di Perico e il team Euskatel. Porca troia qui non si dorme mai e ci si nutre di solo luppolo e malto: che vita da bici bandidos!

Arriviamo al campo del turnament ed in onore dei tanti polisti romani accorsi, veniamo accolti in modo simpatico da Giacomo. Sapo, romano che tifa roma resta un pò sbigottito dall accaduto e se la vedrà poi con Giacomo sul campo. Gli animi cominciano a scaldarsi e “l’amico di Perico” ne approfitta per mostrare il suo mallet alla fanciulla Maria, che sembra non disdegnare il nobile gesto. Nel frattempo qualcun’ altro approfitta per attrezzare un guerrilla store da far invidia allo Spectrum Store!

Tre due uno e si compongono i team che da li a poco andranno a contendersi gli ambiti quanto sconosciuti premi messi in palio dal Bike Polo Fano. Nessuno protesta ma tutti fanno gli scongiuri appena nella squadra avversaria compare il magico sponsor. Poi la gente farà le macumbe se nella squadra avversaria comparirà l’altro magico sponsor…ed il gioco inizia sotto il sole.

Si giuoca un polo pulito, nessuno protesta, la gente si diverte , il pubblico osserva attento lo svolgimento del gioco mentre l’amico di Perico decide di riutilizzare al tecnica “del mallet” la quale stranamente dà dei frutti inaspettati!

Il gioco avanza ma ad un certo punto siamo costretti a fare un break causa cattive condizioni del cielo. Durante la pausa Frank approfitta per togliersi un langurino in attesa della “tanto attesa” mangiata di pesce ( che poi scopriamo essere il giorno della grande riapertura estiva del famosissimo ristorante !) ed è lì che il cielo manda a Frank il fatidico segnale! Preso dal panico Frank cerca conforto nel team euskaltel e nel sommelier i quali hanno altro a cui pensare, ed allora cerca di trovare, invano, la verità in una pozzanghera. Sono momenti difficili nei quali tutta la vita ti passa davanti e nei quali pensi a chi te l’ha fatto fare!

Ortu, dopo aver asciugato il campo bagnato con un rudimentale quanto efficace strumento , si distrae dal gioco per lanciare un’ occhiata di sfida a Frank, il tutto sotto gli occhi vigili di Bozo il quale, implacabile, pensa ad un altra occhiata. Gli unici a divertirsi sembrano i giovani, i quali esortano Frank a bere dell’acqua!

Ora la situazione è che alla finale per non si sà quale motivo accede il Team 6 ( Walter da Modena, Pipa Frank del Dodici Polo Team ,e la mina di Chianciano Federico), (grazie ad un golden goal da manuale che lascia a Marco di Roma un bel pò di amaro in bocca; d’altronde il goldengoal ha origini ataviche nella mazza d’oro) ed il si sà per quale motivo Team 8 (forse) di Ortu, Matteo e l’impegnato Giovanni. Non c’è storia, il team 8 domina la partita e in dieci minuti tutti a mangiare, finalmente!

Bozo pensa ad una cosa sola, la cena “tutto a base di pesssc” ma siccome quando le pipe si mettono in testa una cosa non và mai come deve andare,la cena diventa “tutto a base di fagioli e salsiccia”! E per le pipe “pesce azzurro” resta solamente una scritta su di una maglietta!

PS: Polisti di tutt’ Italia un consiglio: fate attenzione a non sfidare questo sguardo perchè l’affronto si lava con il sangue!

Ringraziamo per le foto e per le foto e per le foto e soprattutto ringraziamo Bike Polo Fano per i premi messi a disposizione: fanculo le coppe saldate a mano,i pignoni colorati d’oro e le altre cazzate, ed evviva il salame ,il vino rosso, il formaggio e la mitica moretta! Provare per credere!

Grazie Giacomo e Grazie Tommaso

altre foto anche qui.

15 Responses to “PESCE AZZURRO”

  1. hahahaha
    innumerevoli volte mi giravo verso le pipe e sistematicamente Bozo arringava su fantasmagoriche aringhe

    grandi pipe!

    pipe goes to Rome..

  2. Anfatti, cosi famo pipe gang vs papa boys
    grazie ancora alla pipa sommelier che con un gesto da vero ARTISTA floddava di morettina il caffè dell’ignaro commensale regalandoci momenti iriipetibili..

    con o senza dolby.

    • marco riprende, sapo non vede, bozo versa la moretta nel caffe di saaapo, giorgio capisce eeeee sapo la beve…dai dai dai che giriamo,dai! motoreeeee azione!

  3. Vi adorooo!!!!!!

  4. Io adoro il pecorino!

  5. la cosa che n on dimenticherò mai di quest’avventura fanese saranno le mangiate tutte a base di pesce…grazie mare! Grazie a tutti, porterò questi momenti polistici sempre nel mio cuore marino.

  6. marco vede partire la pallina , si gira, urla “poooooortaaaaaa!!!!”, luca la vede, capisce, ma entra lo stesso…
    Aboliamo il golden gol? facciamo che si finisce a gara di rutti o caccole. O a chi beve più morettina…
    a presto Pipe.

  7. Io ci stò! Fanculo il goldengol. prossima volta si finisce a tavola a chi mangia più frittura di pesce!

  8. Quanto erano buoni i fagioli e le salsicce di pesce, la prossima volta poi che ci saranno 40 gradi all ombra fagioli e salsiccia sono l’ideale!
    bellissimo report!

  9. Quindi Gianni prenoto “tutto a base di pesce”? Comunque i fagioli e la sarsiccia spaccavano!

  10. mito, i facioli co le sarce de pesce spada, gennio!

    belle istantanee

  11. Brave le Pipe biricchine! Isotta SuperStar!

  12. Grazie d’esser venuti e… GIURO… Prossima volta ceci e vongole! tra 2 mesi?

  13. confermo. maledetti milanesi e anche tutti gli altri extracomunitari da nord-sud-est-ovest che irrompono nella paradisiaca e tranquilla fano, la prossima volta…PESCE!!!!ma non al pesce azzurro…davanti il mare.col sole, le ragazze in costume, il vino bianco, l’odore di fritto misto misto a crema solare e tutto il resto.anche se la polenta coi funghi…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: